IL FORMAGGIO AIUTA IL SORRISO

0

Tra i cibi amici del sorriso, un posto di prim’ordine spetta al formaggio, come confermato da vari lavori scientifici, tra cui lo studio pubblicato su General Dentistry in cui i partecipanti sono stati suddivisi in tre gruppi: il primo ha consumato del formaggio Cheddar, il secondo gruppo del latte e, infine, il terzo gruppo dello yogurt non zuccherato.

Scarica il numero di Marzo 2018 de L’Attendibile

Ogni partecipante ha mangiato per tre minuti e poi si è sciacquato la bocca con dell’acqua. I ricercatori sono quindi passati alla misurazione del pH della placca dentale prima e dopo 10, 20 e 30 minuti dal consumo di questi alimenti, constatando che solo il formaggio ha provocato un rapido aumento dei livelli di pH. Tra le varie ipotesi prese in considerazione dagli scienziati c’è l’aumento di salivazione indotto dal formaggio, unito all’azione dei composti presenti naturalmente in questo cibo che aderirebbero allo smalto aiutando a proteggere dalla placca. L’autore principale dello studio, Vipul Yadav, ha dichiarato che più il pH supera il 5,5, minore è la probabilità di sviluppare carie.

“Una merenda a base di formaggio è un’alternativaai comuni snack ricchi di carboidrati o zucchero, ma può anche essere considerata una misura preventiva contro la carie” afferma Alessandro Nanussi, Prof. a c. Università Milano-BicoccaConsigliere SIOS e AIG. “Basti pensare all’efficace azione della caseina nella prevenzione dei danni dentali da acidità: la Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport ne consiglia l’applicazione – nella formulazione farmaceutica in pasta – anche all’interno di bites e paradenti, che atleti professionisti utilizzano quasi quotidianamente per molte ore. In caso di contemporanea assunzione di sport drink dolci e acidi, un alto contenuto di minerali può, in buona parte, compensare gli effetti dannosi dell’acidità delle bevande sullo smalto”.

 

Latte e formaggio e i denti rimangono sani a lungo

Il ruolo del calcio sulla salute dentale è da sempre riconosciuto a livello scientifico. Assumerlo attraverso una giusta dose di prodotti lattiero-caseari è importante per la salute dei denti perché li rende anche meno vulnerabili ai problemi parodontali.  È questo il risultato di una ricerca danese che ha valutato la relazione tra la tipologia di dieta e la salute dei denti. Gli scienziati hanno infatti confermato che un’alimentazione rispettosa delle adeguate quantità di prodotti lattiero-caseari aumenta la densità dell’osso su cui affonda la radice del dente, riducendo il rischio di incorrere in malattie parodontali, spesso responsabili della perdita dei denti. Qualora la dieta non sia sufficiente a fornire quantità adeguate di calcio (il fabbisogno per gli adulti è pari a 1200 mg al giorno), gli integratori hanno un ruolo chiave, come segnala uno studio della Saint Louis University Center for Advanced Dental Education: i pazienti che hanno assunto integratori di calcio e vitamina D per più di 18 mesi hanno mostrato una minore perdita di altezza della cresta alveolare (-19%), minor perdita di attacco clinico (-12%) e minor profondità di sondaggio delle tasche parodontali (-7%), oltre a un numero inferiore di aree di sanguinamento rispetto al gruppo di controllo.

Vino bianco: INSIEME AL formaggio è meglio

Tra le bevande potenzialmente dannose per lo smalto dei denti ci sono anche i vini bianchi la cui forte acidità rende momentaneamente lo smalto più poroso e, quindi, più attaccabile dai batteri. Lo ha rivelato un studio tedesco della Johannes Gutenberg University apparso su Nutritional Research secondo il quale l’erosione dello smalto, con conseguente perdita di calcio e fosforo, è direttamente proporzionale al basso pH del vino e al suo contatto prolungato con i denti. Sempre dal punto di vista odontoiatrico, è sconsigliabile anche associare vini bianchi frizzanti a succhi di frutta, come accade in molti cocktail, così come degustare fragole con lo champagne. I ricercatori hanno però svelato un antidoto semplice quanto piacevole, ovvero assaporare formaggio durante il pasto o come dessert: l’elevata concentrazione di calcio ha una rapida azione tampone e un effetto rimineralizzante. In ogni caso, è buona norma aspettare almeno trenta minuti dalla fine del pasto prima di lavarsi i denti, per dar modo allo smalto di rigenerarsi.

 

La carie si previene (anche) con una cena a base di verdure e formaggi freschi

Per preservare la salute dei denti e scon-giurare il rischio carie, a cena è meglio mangiare cibi a basso indice glicemico. Il monito arriva da una piccola ricerca condotta delle Università La Sapienza di Roma e la Statale di Milano che suggerisce di cenare con verdure miste, cibi proteici come pesce, carne bianca o formaggi leggeri. Pur lavandosi i denti dopo cena o comunque prima di andare a dormire, infatti, gli zuccheri tendono a concentrarsi nella saliva, in particolar modo se l’ultimo pasto della giornata apporta un eccesso di carboidrati come dolci, pane, pasta e riso. Al crescere del glucosio nel sangue aumenta pure quello nella saliva che, di notte, ha un flusso ridotto, così i denti finiscono per rimanere a contatto prolungato in poca saliva “zuccherina”, favorendo la prolife-razione dei batteri patogeni.

 

Autore:

SAMANTHA BIALE, nutrizionista-diet coach e giornalista

 

Scarica il numero di Marzo 2018 de L’Attendibile:

Formaggi e yogurt migliorano il sorriso.
Formaggi e yogurt migliorano il sorriso.

Per salvaguardare la salute dei denti, oltre ai controlli periodici e l’igiene, ci sono anche i cibi “amici del sorriso”.

 

 

 

 

In questo numero de l’Attendibile:

FORMAGGI E YOGURT MIGLIORANO IL SORRISO

Stringere i denti, parlare fuori dai denti, fuori il dente fuori il dolore, avere il dente avvelenato, trovare pane per ...
Leggi Tutto

SEMAFORO VERDE PER I VOSTRI DENTI!

Un semaforo per comprendere meglio quali sono i cibi “amici” e “nemici” dei nostri denti ...
Leggi Tutto

IL FORMAGGIO AIUTA IL SORRISO

Tra i cibi amici del sorriso, un posto di prim’ordine spetta al formaggio, come confermato da vari lavori scientifici, tra ...
Leggi Tutto

YOGURT PROBIOTICO: UN AIUTO PER DENTI E GENGIVE

Uno studio osservazionale condotto da un team specializzato dell’Apple Tree Dental Hospital di Goyang, ha evidenziato come l’incidenza di malattia ...
Leggi Tutto
Condividi.

Commenti chiusi.