PER RITROVARE VITALITÀ: FERMENTI “BUONI”

0

Per tornare ad affrontare la giornata con efficienza e vitalità, può essere utile inserire quotidianamente yogurt e latti fermentati con probiotici dall’azione disintossicante e antinfiammatoria.

Il loro consumo regolare consente un benefico ‘ricambio’ dell’ecosistema intestinale che si riflette sul benessere globale.

In un intestino “sano”, anche i prodotti di scarto dei batteri buoni si trasformano in sostanze utili per l’organismo: gli acidi grassi a catena corta prodotti dai germi, come l’acido acetico, il propionico o il butirrico, possono diventare carburante immediato per muscoli e cervello.

Ma non è tutto. Consumare yogurt e latte fermentato aiuta anche a ritrovare l’equilibrio psichico. Numerosi studi scientifici dimostrano, infatti, che il microbioma intestinale può influenzare la produzione di neurotrasmettitori, condizionando l’umore e addirittura alcuni comportamenti. La rivista Molecular Psychiatry ha pubblicato una revisione (1) che indica come le sostanze attive messe in circolo dal microbioma intestinale siano centinaia. Tra questi c’è il GABA, un neurotrasmettitore coinvolto nei fenomeni ansiosi che viene sintetizzato anche da diversi ceppi di lattobacilli. Alla relazione tra microbioma e ansia, si è dedicato anche un team di ricercatori dell’University of California di Los Angeles che hanno dimostrato (attraverso la risonanza magnetica funzionale cerebrale) come sia possibile ridurre la risposta ansiosa attraverso l’assunzione costante di una bevanda a base di latte fermentato (2). Tra i probiotici con più spiccata azione “anti-ansia” ci sono il Lactobacillus e il Bifidobacterium.

 

Bibliografia:

  1. The microbiome-gut-brain axis during early life regulates the hippocampal serotonergic system in a sex-dependent manner – G Clarke, S Grenham, P Scully, P Fitzgerald, R D Moloney, F Shanahan, T G Dinan and J F Cryan – Molecular Psychiatry 18: 666-673; advance online publication, June 12, 2012
  2. The Intestinal Microbiota Affect Central Levels of Brain-Derived Neurotropic Factor and Behavior in Mice – Gastroenterology 2011 Volume 141, Issue 2, Pages 599–609.e3 – Emmanuel Denou, Josh Collins, Wendy Jackson, Jun Lu, Jennifer Jury, Yikang Deng, Patricia Blennerhassett, Joseph Macri, Kathy D. McCoy, Elena F. Verdu, Stephen M. Collins

 

Autore:

SAMANTHA BIALE, nutrizionista-diet coach e giornalista

 

 

Scarica il numero di Aprile 2017 de L’Attendibile:

MAL DI PRIMAVERA ADDIO
Mal di Primavera addio.

Irritabilità, fatica a mantenere la concen-trazione, umore ballerino, stanchezza immotivata e un pizzico di ansia. Non allarmatevi, il rimedio è a portata di mano, o meglio a portata di tavola.
 
 
 
 
 
 

 

In questo numero de l’Attendibile:

Una cena “bianco-latte” contro le notti in bianco!

Colpi di sonno di giorno e insonnia di notte? Non allarmatevi, è una normale reazione dell’organismo quando le temperature salgono ...
Leggi Tutto

Chi dorme poco ingrassa più facilmente!

Rispetto a chi dorme in media sette ore a notte, le persone che dormono meno ingrassano più facilmente. È quanto ...
Leggi Tutto

Bimbi più grassi e iperattivi se non rispettano le giuste ore di sonno

I pediatri raccomandano dodici ore di sonno a 18-36 mesi, undici ore di sonno per i bambini fino ai 5 ...
Leggi Tutto

Per dormire bene serve la cena giusta!

La battaglia per conquistare il riposo perfetto parte dalla cena ovvero l’ultimo pasto della giornata che il nostro organismo metabolizza ...
Leggi Tutto

Per chi è a dieta: formaggi freschi e lattuga

Siccome la carne è sconsigliata per le persone che hanno problemi con il sonno, i formaggi possono rappresentare un secondo ...
Leggi Tutto

Il latte prima di dormire: sonnifero naturale

Alzi la mano chi non ha mai fatto ricorso a una bella scodella di latte tiepido per prendere sonno! ...
Leggi Tutto
Condividi.

Commenti chiusi.