Latte e cronobiologia: l’importanza della prima colazione

0

La cronobiologia suggerisce che per perdere peso non bisogna saltare la colazione. Cereali, latticini e frutta aiutano a sfruttare al meglio i ritmi dell’organismo.

Spesso quando si parla di orologio biologico, lo si fa in riferimento ai ritmi sonno-veglia, ma la cronobiologia gioca un ruolo importante anche a livello nutrizionale. Come?

Siete sempre attenti alla vostra linea, ma davanti a voi c’è una bella ed invitante fetta di torta: è meglio mangiarla a colazione oppure come dessert dopo cena? Potrebbe sembrare una domanda banale, ma a livello metabolico, il “quando” mangiare è un dettaglio di non poca rilevanza; colazione o cena non sono proprio la stessa cosa. Vediamo insieme perché.

La cronobiologia, cioè la scienza che studia i ritmi biologici della vita, ha evidenziato che i ritmi circadiani influenzano il nostro metabolismo. Al mattino è più accelerato rispetto che alla sera, di conseguenza una dieta equilibrata dovrà considerare e rispettare il naturale funzionamento del nostro organismo.

Il nostro corpo è in grado di assorbire meglio e più velocemente i nutrienti che introduciamo al mattino, durante la prima colazione, mitigando così l’impatto di zuccheri e grassi, mente nel corso del giorno la velocità con cui il nostro metabolismo lavora tende a rallentare.

Una colazione abbondante per perdere peso

Uno studio effettuato presso il Wolfdon Medical Center dell’Università di Tel Aviv supporta questa tesi: le calorie assunte entro le prime ore del pomeriggio vengono assimilate in maniera più efficiente, quindi una dieta che suddivida i pasti in periodi specifici della giornata, seguendo i ritmi suggeriti dalla cronobiologia, garantisce risultati migliori e più duraturi.

Una colazione sostanziosa ed equilibrata, che comprenda anche proteine e carboidrati, aiuta a perdere chili e a mantenere il peso forma nel tempo. La colazione ideale dovrebbe includere cereali, latticini e frutta fresca oppure secca.

La relazione positiva tra il consumo di prodotti lattiero-caseari e il peso corporeo è infatti comprovata. I valori nutrizionali proteici che questi alimenti forniscono all’organismo hanno un effetto stimolante sul metabolismo, contribuendo a migliorare la massa grassa, la massa magra e la circonferenza vita.

Diabete: tienilo sotto controllo a colazione

I benefici di una colazione equilibrata non si riferiscono solamente alla maggior facilità di perdere peso, ma anche alla prevenzione e al controllo di patologie come diabete, ipertensione e problemi cardiovascolari.

Il primo pasto della giornata è importantissimo per controllare i livelli di glicemia. Una ricerca effettuata dal Ministero della Salute di Israele ha dimostrato che mangiare bene al mattino favorisce la riduzione della glicemia post prandiale e migliora la glicemia media. È evidente, dunque, l’importanza di un’abbondante prima colazione per i diabetici. In particolare, le sieroproteine del latte sono in grado di controllare i livelli di zuccheri nel sangue grazie alla facilità con cui vengono digerite e all’elevata qualità proteica.

Ma non solo. Questo studio ha analizzato soggetti con diabete di tipo 2, scoprendo che coloro che dividevano i pasti in colazione abbondante, pranzo leggero e cena moderata hanno perso più peso (circa cinque chili in tre mesi) e hanno registrato una migliore tolleranza al glucosio rispetto a quelli che assumevano le stesse calorie ma suddivise in 6 piccoli pasti al giorno.

Latte, cronobiologia e appetito

Seguire le leggi della cronobiologia aiuta anche a gestire meglio l’appetito: mantenere una costanza nei pasti, sia come orari che come quantità, permette di avere un minore senso di fame. Dallo studio del Ministero della Salute di Israele, infatti, è anche emerso che i volontari che seguivano la dieta dei sei pasti al giorno (tre sostanziosi più tre spuntini) dichiaravano di avere più appetito e più voglia di carboidrati rispetto a coloro che seguivano un’alimentazione regolare basata sui tre pasti quotidiani.

Una colazione sana ed equilibrata deve fornire all’organismo circa il 15-25% delle calorie quotidiane, fino ad arrivare al 30% se non si fanno spuntini durante il giorno. La cronobiologia ci fornisce dei suggerimenti utilissimi per stare bene e sentirci in forma. Se si vuole perdere peso non bisogna saltare una prima colazione fatta di cerali, latticini e frutta.

Share.

Comments are closed.