Salute e data di nascita

0

Potrà sembrare strano che “L’attendibile”, solita ad affrontare argomenti quali l’ipertensione, l’osteoporosi, la sicurezza alimentare, dedichi questo articolo alla data di nascita. A spingerci a farlo sono diversi interessanti spunti che giungono dalla scienza sui possibili legami fra il periodo di nascita e alcuni aspetti della salute e della personalità.

Ed è proprio da questi studi che inizieremo, nel rispetto dello “stile” de “L’attendibile” , per prenderci però anche la libertà di lasciarci un po’ andare, non certo per pronosticare il futuro, che auguriamo felicissimo a tutti, bensì per tratteggiare con un po’ di fantasia i gusti e le preferenze alimentari dei vari segni zodiacali e magari – perché no? – dare anche qualche consiglio.

Pesano di più quelli nati prima

L’idea che ci possa essere una relazione fra il mese di nascita e vari aspetti della salute fisica e mentale è suggerita da diversi studi

scientifici. In alcuni di essi il mese di nascita è risultato associato con la longevità(1, 2), in altri con la durata della vita fertile nelle donne(3) e in altri ancora con la suscettibilità ad ammalarsi di alcune patologie come la malattia celiaca(4), il diabete di tipo 1(5), l’obesità.

A questo riguardo, già più di 150 anni fa è stato suggerito che la dimensione corporea dei mammiferi aumenta dai climi più caldi a quelli più freddi(6). Sempre su questo argomento, uno studio americano relativo a più di 9000 persone in sovrappeso ha evidenziato che coloro che rientravano in questa categoria erano più spesso nati nei primi sei mesi dell’anno(7).

Ancora, in uno studio condotto in Giappone su 595 donne si è visto che elevate temperature ambientali nel periodo di natale erano associate con un più basso Indice di Massa Corporea (IMC) (espresso dal rapporto fra il peso, in kg, e la statura, in metri, elevata al quadrato)(8).

E in un altro studio condotto nel Regno Unito si è osservato, solo negli uomini, che l’IMC e la prevalenza di obesità variavano in funzione del mese di nascita ed era maggiore per i nati fra gennaio e giugno rispetto ai nati negli ultimi sei mesi dell’anno: in sintesi, l’obesità in età adulta era associata con una precoce esposizione al freddo(9)

Voti migliori per le nate in maggio

Anche alcuni disturbi psichiatrici sembrano essere più frequenti per i nati in certe stagioni dell’anno, come pure sono state suggerite associazioni fra il mese di nascita e alcune attività intellettive.

Per esempio, in una ricerca condotta presso l’Università di Vienna, si è visto che le studentesse universitarie nate in primavera ed estate ottenevano votazioni migliori rispetto a quelle nate in autunno o inverno(10). In particolare, quelle nate a maggio avevano mediamente i risultati più brillanti.

E si sono osservate associazioni anche fra il mese di nascita ed alcuni tratti della personalità come per esempio la preferenza per la vita diurna (cioè di chi è “allodola”) oppure notturna (di chi è “gufo”). E’ stato infatti suggerito che i nati in autunno o inverno (quando la lunghezza del fotoperiodo – ovvero il numero delle ore giornaliere di luce – è minore) risultino più spesso persone mattiniere che amano andare a letto presto, mentre i nati in primavera-estate (quando la lunghezza del fotoperiodo è maggiore) tendono più facilmente ad avere abitudini opposte(11).

Ma da cosa possono dipendere queste associazioni? Si ritiene che siano implicati fattori relativi alla vita uterina o alla primissima infanzia che possono influire sulla salute futura dell’individuo e sul suo sviluppo cerebrale. Al riguardo, particolare importanza viene attribuita alla differente esposizione agli agenti infettivi, alla luce solare, alle temperature ambientali e, prima ancora, all’alimentazione, un fattore, questo, che poteva essere particolarmente vero in passato, quando la disponibilità per la futura mamma di certi alimenti, come la frutta e la verdura, variava sensibilmente a seconda della stagione.

Ciò che comunque suggeriscono queste ricerche non è certo che tutte le persone nate in una determinata stagione svilupperanno le stesse caratteristiche ma piuttosto che l’interazione fra l’individuo e l’ambiente, così importante nell’influenzare la salute fisica e mentale, inizia già prima della nascita.

Bibliografia

1 Doblhammer G, Vaupel JW. Lifespan depends on month of birth. Proc Natl Acad Sci U S A. 2001 Feb 27;98(5):2934-

2 Vaiserman AM, Collinson AC, Koshel NM, Belaja II, Voitenko VP. Seasonal programming of adult longevity in Ukraine. Int J Biometeorol. 2002 Dec;47(1):49-52.

3 Cagnacci A, Pansini FS, Bacchi-Modena A, Giulini N, Mollica G, De Aloysio D, Vadora E, Volpe A. Season of birth influences the timing of menopause. Hum Reprod. 2005 Aug;20(8):2190-3.

4 Lewy H, Meirson H, Laron Z.Seasonality of birth month of children with celiac disease differs from that in the general population and between sexes and is linked to family history and environmental factors. Pediatr Gastroenterol Nutr. 2009 Feb;48(2):181-5.

5 Kahn HS, Morgan TM, Case LD, Dabelea D, Mayer-Davis EJ, Lawrence JM, Marcovina SM, Imperatore G; Association of type 1 diabetes with month of birth among U.S. youth: The SEARCH for Diabetes in Youth Study. Diabetes Care. 2009 Nov;32(11):2010

Autore: Carla Favaro

Comitato scientifico

Articoli nel medesimo numero:

[catlist search="gennaio2010" numberposts=10]

Share.

Comments are closed.