Il latte disseta e reintegra i minerali più dell’acqua

0

Il latte è più dissetante dell’acqua: per merito dei suoi nutrienti idrata più a lungo, in profondità e garantisce un importante effetto remineralizzante.

I

l latte è più dissetante e idratante dell’acqua. Potrebbe sembrare strano ma è proprio così. Il segreto di questa potenzialità sta nell’azione dei macronutrienti e micronutrienti del latte. A dirlo sono i ricercatori dell’Università di Loughnorough, Gran Bretagna.

Perché il latte è dissetante

Macronutrienti come proteine e grassi e micronutrienti come i minerali (in particolare sodio e potassio) fanno in modo che il latte attraversi lentamente il sistema digestivo. Questo passaggio lento, permette all’organismo di sfruttare tutta l’acqua contenuta nel latte (circa il 90% del suo peso) e di assimilarne i nutrienti.

Esattamente il contrario avviene quando si beve acqua: contenendo pochi sali minerali, l’acqua attraversa velocemente il sistema digestivo e arriva direttamente nei reni. L’effetto dissetante e reidratante risulta quindi più limitato.

Perché il latte è remineralizzante

Secondo quanto sostenuto da una ricerca pubblicata sul British Journal of Nutrition, dopo l’esercizio fisico è necessario reintegrare l’acqua e i sali minerali persi con la sudorazione. Per evitare disidratazione e crampi muscolari, l’acqua da sola non basta perché contiene un numero limitato di sali minerali (da 50 a 500 mg per litro nelle acque oligominerali). Il latte, invece, è la sostanza ideale da assumere dopo l’attività fisica perché contiene sia una grande quantità di acqua sia un’ottima concentrazione di minerali. Con un bel bicchiere di latte dopo l’allenamento, quindi, si favorisce il recupero muscolare.

Va inoltre evidenziato che la quantità e gli effetti benefici dei macronutrienti e micronutrienti non variano a seconda della tipologia di latte, dunque l’effetto idratante resta efficace qualsiasi soluzione si scelga: dal latte scremato a quello intero.

Il confronto fra latte e acqua nella battaglia per l’idratazione e il reintegro dei sali minerali vede dunque il latte come vincitore. Ferma restando l’importanza di bere le corrette quantità di acqua quotidiane, assumere anche 2 o 3 bicchieri di latte al giorno, come consigliato dagli esperti, è una sana abitudine per favorire il benessere dell’organismo.

Share.

Comments are closed.