Italiani a tavola: vince la tradizione

0

Dal punto di vista calorico, il pranzo resta il pasto più ricco della giornata (circa il 43% delle calorie), contro il 38% della cena, l’11% della colazione, l’8% degli spuntini, ed è ancora la propria casa il luogo abituale in cui si mangia.

La cucina tradizionale risulta ancora quella preferita dal 70% dei rispondenti, e quasi uguale è la percentuale di coloro che considerano i pasti come un modo per stare in famiglia.

Ancora, oltre il 90% definisce ”mediterraneo e tradizionale” il proprio stile alimentare, mentre solo l’1% si dichiara vegetariano, vegetaliano, vegano.

E il cibo etnico? Quasi la metà degli italiani non ne vuole sapere e solo l’8% degli intervistati ha espresso apprezzamento nei confronti dei cibi “non mediterranei”.

COMMENTO:

«Una delle regole fondamentali per una sana alimentazione è quella di fare sempre una prima colazione ed è importante che questa fornisca un adeguato apporto calorico per iniziare nel migliore dei modi la giornata.

È interessante notare che anche se il 98% del nostro cam-pione ha fatto questo pasto, l’apporto calorico che ne deriva è sottodimensionato (11% delle calorie giornaliere contro il 20% consigliato).

A questo si associa un eccessivo apporto calorico dalla cena (38% delle calorie totali contro il 30% consigliato).

I pasti però vengono quasi sempre consumati davanti alla televisione accesa. Gli italiani intervistati ritengono dunque di mantenere uno stile alimentare tradizionale e mediterraneo.

Alcuni indicatori ci fanno, però, pensare che la realtà sia un po’ diversa da quella desiderata e che, in media, ci stiamo allontanando da questo modello.»

Autore: Carla Favaro

Comitato scientifico

Condividi.

Commenti chiusi.