Vitamine idrosolubili del latte: la B12 aiuta a invecchiare bene

0

Il latte è tra i principali serbatoi dell’indispensabile vitamina B12, la cui carenza sembra influenzare negativamente il naturale processo di invecchiamento.

Il latte è un alimento molto ricco di sostanze nutrienti e vitamine essenziali per mantenersi in salute sia durante l’accrescimento che in età adulta. Latte, formaggi e yogurt sono tutti alimenti ricchi di vitamine liposolubili e idrosolubili.

Le vitamine liposolubili del latte sono le vitamine A, D, E e K mentre le vitamine idrosolubili del latte sono le vitamine PP e C, l’acido pantotenico, l’acido folico e le vitamine del gruppo B: B1, B2, B6 e B12.

Coinvolta in numerosi processi metabolici, la B12 è tra le vitamine fondamentali per la salute e il benessere perché contribuisce a ridurre la stanchezza e l’affaticamento, sostiene il buon funzionamento del sistema nervoso e di quello immunitario.

Non solo: la vitamina B12 aiuta anche a mantenersi giovani più a lungo. A dimostrarlo è una ricerca del Nestlé Institute of Health Sciences (NIHS), del Nestlé Research Center (NRC) di Singapore e della National University di Singapore*, che mostra come una carenza di questa vitamina idrosolubile presente nel latte possa accelerare il processo di invecchiamento.

Con il giusto apporto di vitamina B12 potremo dunque essere meno stanchi, invecchiare meglio e mantenere forte il sistema nervoso e immunitario. Attenzione però: questa vitamina non può essere sintetizzata dal corpo umano e questo significa che l’unico modo per garantirsi il corretto apporto di B12 è attraverso l’alimentazione.

Alleato nella ricerca del giusto apporto di vitamine idrosolubili è il latte, che è tra le principali riserve di vitamina B12 insieme a carne, uova e pesce. La cattiva notizia però è che la maggior parte degli italiani non consuma questi alimenti nelle quantità consigliate, seguendo quindi una dieta squilibrata ed esponendosi a carenze vitaminiche. Sono dati dell’Osservatorio Nestlé – Fondazione Adi: se il 57% degli italiani consuma carne tra le due e le quattro volte a settimana la percentuale scende a un preoccupante 39% per gli italiani che consumano latte tutti i giorni, ancora meno (il 33%) gli italiani che mangiano pesce o uova nelle quantità consigliate.

Una dieta equilibrata è invece fondamentale per ottenere il corretto apporto di vitamine e nutrienti. In particolare, il consumo quotidiano di latte è essenziale per garantire il giusto apporto di vitamina B12 e delle altre vitamine idrosolubili del latte, benefiche per l’organismo e per la salute.

 

*Pannérec, A., Migliavacca, E., De Castro, A., Michaud, J., Karaz, S., Goulet, L., Rezzi, S., Ng, T. P., Bosco, N., Larbi, A., and Feige, J. N. (2018) Vitamin B12 deficiency and impaired expression of amnionless during aging. Journal of Cachexia, Sarcopenia and Muscle, 9: 41–52. doi: 10.1002/jcsm.12260. 

Condividi.

Commenti chiusi.