Cari latticini, un grazie di… CUORE!

0

“Grazie per tutto, cari latticini. Grazie perché ci fate bene alle ossa, ci aiutate a conservare il peso forma, ci mantenete attivi e vitali, ma soprattutto perché avete a cuore, la salute del nostro cuore!”.

Scarica il numero di Aprile 2016 de L’Attendibile

Vi ricordate la copertina del “Time” con la foto di un enorme ricciolo di burro su sfondo nero? Mangiate il burro” – c’era scritto – “Gli scienziati hanno etichettato i grassi come nemici. Ecco perché si sbagliano”. Era il giugno del 2014 e quel titolo ha fatto il giro del web: in America – paradiso dei grassi saturi – tutti hanno esultato, ma noi “mediterranei” cui l’olio extra vergine d’oliva scorre nel sangue, come abbiamo reagito?

timeEbbene, quella notizia ha fatto ritrovare il sorriso anche a noi perché il burro, come pure i formaggi, sono un capitale nutrizionale e gastronomico del nostro Paese che è giusto salvaguardare. Non solo per la gola, ma anche e soprattutto per il suo valore alimentare. Quell’articolo che, a prima vista, suonava come una semplice provocazione destinata al dimenticatoio, ha invece messo le ali, aprendo lo scenario su un nuovo approccio scientifico in materia di sana alimentazione e sulle differenze sostanziali tra le diverse fonti di grassi. Perché i tanto temuti grassi saturi non sono tutti uguali e, soprattutto, non hanno il medesimo effetto sull’organismo. Tutto dipende dalle quantità assunte, dall’equilibrio a tavola, ma anche dal cibo in cui sono contenuti…

 

Non tutti i grassi vengono per nuocere

L’articolo del TIME prendeva spunto da uno studio dell’Università di Cambridge, frutto dell’esame di 80 ricerche effettuate su oltre 500 mila persone, da cui è emerso che i grassi saturi, da soli, non aumentano il rischio di malattie cardiovascolari. La controprova? Laddove i grassi sono stati ridotti, com’è avvenuto negli Stati Uniti con l’avvento massiccio dei cibi LOW FAT, sia l’obesità sia la mortalità per infarto, sono aumentate. Il concetto è semplice: se si tolgono i grassi, bisogna per forza aumentare qualcos’altro. Dopo cinquant’anni, si è capito che la vera insidia sono gli zuccheri e i carboidrati raffinati in eccesso.

 

1 I latticini: da nemici ad “amici del cuore”

 

2 Problemi alle coronarie? Forse non è passato in latteria!

 

3 Per alcuni, meglio INTERI…

 

4 …e per altri, meglio MAGRI

 

5 Il calcio è uno dei cardini della dieta DASH

 

6 E alla fine, vissero tutti felici e contenti…

 

Autore:

SAMANTHA BIALE, nutrizionista-diet coach e giornalista

 

Scarica il numero di Aprile 2016 de L’Attendibile:

Cari latticini, un grazie di… CUORE!
Cari latticini, un grazie di… CUORE!

I tanto temuti grassi saturi non sono tutti uguali e, soprattutto, non hanno il medesimo effetto sull’organismo. Tutto dipende dalle quantità assunte, dall’equilibrio a tavola, ma anche dal cibo in cui sono contenuti…
 
 
 
 
 
 

Condividi.

Commenti chiusi.