I consigli per una corretta alimentazione in caso di diabete

0

Gli studi lo dimostrano: una colazione ricca di sieroproteine del latte garantisce livelli più bassi di insulina, glucosio e trigliceridi e aiuta a perdere peso.

Scarica il numero di Febbraio 2019 de Lattendibile

I

n caso di diabete, gli esperti consigliano una colazione abbondante, seguita da un pranzo misurato e una cena leggera. Il consumo di prodotti lattiero-caseari, soprattutto al mattino, grazie alle sieroproteine migliora la risposta insulinica e favorisce la perdita di peso.

 

L’importanza di una colazione energetica

Un recente studio del Ministero della Salute di Israele, presentato all’ultimo congresso dell’Endocrine Society statunitense, ha analizzato un campione di soggetti obesi con diabete di tipo 2, in trattamento con insulina. L’obiettivo era quello di comprendere gli effetti che una diversa distribuzione dei pasti durante la giornata ha sulla risposta insulinica e sul peso corporeo.

Le conclusioni parlano chiaro: un regime alimentare con prima colazione sostanziosa, pranzo leggero e cena frugale, comporta un’importante perdita di peso (circa cinque chili in meno in tre mesi per le persone sottoposte a questa dieta) mentre l’assunzione dello stesso numero di calorie, ma distribuite in tre pasti principali e tre spuntini al giorno, non provoca significativi cambiamenti di peso.

 

Sieroproteine del latte e risposta insulinica

Ancora più interessante è il risultato dal punto di vista metabolico: una dieta con colazione energetica e cena light provoca una miglior tolleranza al glucosio. Al mattino, quando la risposta delle cellule beta e l’assorbimento mediato dall’insulina del glucosio nei muscoli sono ai massimi livelli, assimilare un’adeguata quantità di sostanze energetiche consente di ridurre i picchi di glicemia post prandiali.

Suddividere correttamente i pasti durante la giornata gioca quindi un ruolo fondamentale nella risposta insulinica e nella perdita di peso.

 

Sieroproteine del latte: effetto saziante e tonicità muscolare

Fra tutte le fonti proteiche, le sieroproteine del latte (contenute in latte, yogurt, fiocchi di latte e ricotta) hanno un maggior effetto saziante e un ottimo controllo sui livelli di zuccheri nel sangue. A cosa è dovuta questa azione positiva?

Le sieroproteine del latte sono caratterizzate da un’elevata qualità proteica e sono facilmente digeribili. Il loro consumo attiva la stimolazione dei principali ormoni della sazietà rilasciati dal tratto gastrointestinale (CCK, GLP1 GIP, PYY) e l’inibizione della grelina. In particolare, in meno di venti minuti dall’inizio del pasto, sono in grado di provocare un picco del CCK, il principale ormone della sazietà, e prolungare l’effetto per circa un’ora e mezza. Ecco perché bere latte o consumare latticini fa sentire sazi rapidamente.

Le sieroproteine del latte, inoltre, aiutano a dimagrire conservando una buona tonicità muscolare. L’apporto di aminoacidi ramificati (come la L-leucina) contribuisce a preservare i muscoli, favorendo la sintesi proteica, anche in condizioni di ridotta stimolazione insulinica.

 

Una colazione a basso indice glicemico

A colazione è importante scegliere sempre alimenti a basso indice glicemico. Proteine sì, ma anche carboidrati (fondamentali per l’umore). La colazione ideale, suggerita da uno studio della Pardue University pubblicato da ScienceDaily, è costituita da pane nero, fiocchi di avena e cereali al naturale, mandorle, nocciole, semi e frutta.

Iniziare la giornata seguendo queste semplici indicazioni porta numerosi effetti benefici: mantiene stabile la glicemia, regola il senso di sazietà e aumenta i livelli di vitalità, energia e concentrazione.

Le sieroproteine del latte migliorano la risposta insulinica ai carboidrati: nei soggetti diabetici e in sovrappeso il consumo di sieroproteine riduce la risposta insulinica postprandiale e la resistenza insulinica, favorendo un miglior controllo del peso. Il momento ideale per assimilare latticini? Proprio a colazione, per sfruttare al meglio le loro potenzialità nutrizionali.

Soprattutto in caso di diabete, è quindi buona abitudine consumare una colazione energetica e a basso indice glicemico. I prodotti lattiero-caseari, ricchi di sieroproteine del latte, sono l’ingrediente fondamentale per ottimizzare la risposta insulinica e favorire la perdita di peso.

Per maggiori dettagli e per leggere tutti i riferimenti agli studi scientifici citati leggi il numero de Lattendibile dedicato alla prima colazione.

Scarica il numero di Febbraio 2019 de Lattendibile:

latticini_diabete

 

Colazione, latticini e diabete

La colazione è ideale per inserire i latticini, non solo per un aspetto legato alle abitudini alimentari ma anche per le potenzialità nutrizionali: è il risultato degli studi sugli effetti di diverse tipologie di colazione sul metabolismo degli zuccheri e sul dimagrimento.

 

 

In questo numero de Lattendibile:

I consigli per una corretta alimentazione in caso di diabete

Gli studi lo dimostrano: una colazione ricca di sieroproteine del latte garantisce livelli più bassi di insulina, glucosio e trigliceridi ...
Leggi Tutto
colazione-lattendibile

C’E’ SEMPRE UN OTTIMO MOTIVO PER FARE LA PRIMA COLAZIONE

Da sempre la colazione è considerata un pasto fondamentale per il suo benefico effetto sull’appetito e sul metabolismo. Ma ora, ...
Leggi Tutto
colazione-proteine

LE PROTEINE DEL LATTE A COLAZIONE AIUTANO A PERDERE PESO

In questi anni sono stati condotti vari studi che dimostrano la correlazione positiva tra assunzione di latticini e peso corporeo ...
Leggi Tutto
tipi-diete

GLI EFFETTI SULL’UMORE: 4 COLAZIONI DIVERSE

Volendo usare la fantasia, è possibile creare molte proposte di colazioni equilibrate e golose, ma la scelta di alcuni cibi ...
Leggi Tutto
Share.

Comments are closed.